Primarie, più risorse per favorire la partecipazione

Focus

Intensa l’attività delle mozioni Zingaretti, Martina e Giachetti. Il presidente Orfini aumenta il budget per la campagna di comunicazione istituzionale

Si avvicina il 3 marzo, giorno delle primarie del Partito Democratico. Le votazioni per scegliere il nuovo segretario dem si apriranno alle 8 e si chiuderanno alle 20; gli iscritti al partito e i simpatizzanti (ai quali sarà chiesto un contributo di 2 euro) si dovranno presentare al proprio seggio con un documento di identità e con la tessera elettorale. I minorenni tra i 16 e i 18 anni, i cittadini stranieri e coloro che intendono votare fuori dal proprio Comune di residenza devono obbligatoriamente registrarsi sul sito www.pdprimarie2019.it entro le 12 del 25 febbraio. Sulla scheda, gli elettori troveranno stampati i tre nomi dei candidati: Maurizio Martina, Nicola Zingaretti e Roberto Giachetti.

Il 17 marzo si svolgerà l’Assemblea nazionale del Pd. È qui che sarà proclamato segretario il candidato che ha ottenuto almeno il 50 per cento più 1 dei voti. Se nessun candidato raggiunge la maggioranza assoluta, in sede di Assemblea ci sarà il ballottaggio tra i due candidati più votati.

Intensa, in questi ultimi giorni che precedono il voto, l’attività delle tre mozioni. Domani e domenica 24 febbraio la mozione #fiancoafianco per sostenere Maurizio Martina sarà in 100 città italiane ed estere. Da Milano a Napoli, da Roma a Bologna fino a Londra, l’iniziativa prevede una mobilitazione con oltre 1.000 banchetti informativi e volantinaggio. La mozione Giachetti-Ascani ha in programma presentazioni in numerose città, come Rimini (domani ore 16, Spazi in piazza Cavour) e Pescara (con volantinaggio domattina alle ore 11 in Corso Umberto).
La mozione che appoggia Nicola Zingaretti, intanto, ha scelto il Tempio di Adriano, in piazza di Pietra, a due passi da Montecitorio e non distante dalla sede del Pd del Nazareno, come sede per seguire lo spoglio delle primarie. La sala ha già ospitato in passato numerosi eventi della storia dem e lo stesso Zingaretti, poi, la utilizzò lo scorso anno per il comitato elettorale delle ultime regionali in cui venne riconfermato alla guida della regione Lazio.

Mentre le mozioni continuano il confronto, la commissione Congresso del Pd, per “favorire il più possibile la partecipazione delle elettrici e degli elettori del Pd alle primarie”, ha dato mandato al presidente del partito Matteo Orfini di aumentare il budget inizialmente preventivato per la campagna di comunicazione istituzionale, rafforzando la comunicazione sui social media.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli