Iniziano i quarti, chi arriverà in fondo al Mondiale?

Focus

Vincerà una delle squadre favorite, una outsider o una sorpresa? Le partite dei quarti di finale e poi i pronostici su semifinali e finale

I Mondiali di Russia entrano nella fase cruciale. E’ stato un torneo ricco di sorprese e di innovazioni, su tutte la Var. Ora ci siamo, otto squadre si contenderanno la coppa. Ma chi può arrivare fino in fondo? L’andamento dei gironi e le esclusioni eccellenti hanno già sancito un primo verdetto: in finale arriverà una outsiders.

Sì perché la parte bassa del tabellone non vede la presenza di favorite. Ma analizziamo le sfide e le probabili semifinali.

Uruguay-Francia

Aprirà i quarti la sfida tra Uruguay e Francia. I sudamericani dopo aver vinto il girone A, a punteggio pieno, sono riusciti ad avere la meglio sul Portogallo di Cristiano Ronaldo agli ottavi di finale. Protagonista assoluto della partita è stato Edinson Cavani che con una doppietta ha demolito i lusitani. La difesa è uno dei punti di forza della squadra e con lei l’organizzazione tattica. Manca però un po’ di estro, compensato dal talento degli uomini d’avanti. Il punto di domanda è proprio Cavani, uscito malconcio dalla sfida con il Portogallo, e con il forte rischio forfait.

Dall’altra parte la giovane Francia di Deschamps. I galletti francesi hanno vinto l’ottavo più significativo eliminando l’Argentina di uno spento Messi. La squadra è solida, ma allo stesso tempo inesperta, e l’assenza di Matuidi, squalificato, potrebbe creare qualche problema. La fisicità e il talento offensivo sono i punti di forza dei bleus che possono contare sulla nuova stella Mbappé e sul sempre concreto Griezemann.

I favori del pronostico e anche le prestazioni fanno pensare ad una vittoria della Francia, ma non scordiamoci che questo è il Mondiale delle sorprese.

Brasile-Belgio

Secondo quarto e secondo big match. Da una parte la squadra favorita per la vittoria finale: il Brasile. Dall’altra l’outsider Belgio. Due grandi squadre ricche di talento. Il Brasile può contare su una squadra organizzata e competitiva in tutte le parti del campo. Mai come questa edizione i verdeoro possono contare su uomini difensivi all’altezza. Poi c’è il reparto offensivo. Neymar, Coutinho, William, Gabriel Jesus, Douglas Costa Firmino. Una batteria di talenti che nessun altro può schierare e che possono entrare anche a partita in corso ribaltandola. L’assenza di Casemiro davanti alla difesa potrebbe creare qualche problema.

Il Belgio dopo essere stato ad un passo dall’eliminazione sfiderà la squadra più forte. Il talento dei belgi e la sapienza del ct Martinez – i cambi contro il Giappone hanno consentito alla squadra di rimontare – possono mettere in difficoltà i brasiliani. Molto si giocherà dalla tenuta difensiva, con il Giappone non eccellente, e sulla vena dei folletti Hazard e Mertens in attacco.

Tutto dice Brasile, ma occhio al Belgio che non ha nulla da perdere.

Svezia-Inghilterra

La parte bassa del tabellone si apre con Svezia-Inghilterra. Un quarto sorprendente: in molti si aspettavano la Germania al posto dei castigatori azzurri. Tra i nordici non vi sono giocatori con grande talento. La stella è Forsberg, ma è lo spirito di squadra che sta portando avanti gli scandinavi. Oltre a questo solidità difensiva e sapienza tattica sono le armi principali, e occhio ai calci piazzati.

L’inghilterra sogna, aggrappata al proprio capitano Kane e ad un gruppo di giovani terribili. Fino a questo momento la squadra non ha dimostrato molto, ma è riuscita ad arrivare fino ai quarti. Certo per andare avanti dovrà fare di più, ma la qualità della rosa e l’esperienza internazionale dei giocatori inglesi dovrebbe fare la differenza.

Russia-Croazia

E’ un altro quarto sorprendente. La Russia è riuscita nell’impresa di eliminare la Spagna, una delle favorite. I padroni di casa stanno vivendo un sogno, partita con lo scetticismo pre Mondiale pian piano è riuscita a far impazzire di gioia l’intera nazione. Il talento è davvero poco, Golovin su tutti, ma sulle ali dell’entusiasmo può creare problemi a tutti.

La Croazia si è dimostrata una grande squadra. Può contare sul centrocampo di maggior talento del Mondiale e su dei meccanismi ormai consolidati. Era una degli outsider, ma per il percorso fatto fin qui ha scalato le posizioni e ormai si può considerare tra le favorite. La domanda è se Modric e compagni sapranno tener testa all’entusiasmo russo e al pubblico che spingerà i padroni di casa. E’ indubbiamente la favorita al passaggio del turno.

Semifinali e finale

Analizzando il tabellone ci proiettiamo in avanti cercando di pronosticare semifinali e finale. Le semifinali, secondo chi scrive, saranno Francia-Brasile e Inghilterra-Croazia. La prima semifinale dovrebbe essere la più combattuta, ma questo Brasile sembra superiore. Mentre la seconda semifinale, quella delle outsider, sarà vinta dalla Croazia, superiore, secondo noi, sia tecnicamente sia per esperienza internazionale.

Dunque finale Mondiale Brasile-Croazia, con il Brasile campione del mondo. Un pronostico che si basa sulle prestazioni in questo Mondiale e sulla forza della squadra e dei singoli. Ma come detto prima questo è il Mondiale delle sorprese, e dunque perché non può esserci una vittoria sorprendente?

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli