Raffaele Cantone lascia l’Anac

Focus

Il magistrato scrive di un “diverso approccio culturale nei confronti dell’Anac e del suo ruolo”. Ha fatto richiesta per rientrare in magistratura.

Raffaele Cantone lascia l’Anac. Dopo oltre cinque anni alla presidenza dell’Anticorruzione, lo annuncia lui stesso in una lettera sul sito dell’Autorità.

Torno a fare il magistrato, in Anac esperienza entusiasmante ma ormai conclusa“. Così, con una lettera pubblicata sul sito dell’Autorità nazionale anticorruzione, Raffaele Cantone annuncia il suo addio all’agenzia.

Ho ritenuto fin dall’inizio il mandato di Presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione una parentesi, per quanto prestigiosa ed entusiasmante. Adesso, dopo oltre cinque anni, sento che un ciclo si è definitivamente concluso, anche per il manifestarsi di un diverso approccio culturale nei confronti dell’Anac e del suo ruolo“, scrive tra l’altro.

Cantone ha fatto richiesta per rientrare in magistratura, “che ho sempre considerato la mia casa“.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli