Rai mai così in basso, ha paura di Macron

Focus

Viale Mazzini teme l’intervista di Fazio, i gialloverdi odiano la Francia

I nuovi caporioni della Rai, a partire dalla direttrice di RaiUno Teresa De Santis, sono preoccupati per la presenza di Emmanuel Macron domani sera a Che tempo che fa. Siamo alla follia: dovrebbero dargli una medaglia, a Fabio Fazio, per essere riuscito a concordare un’intervista esclusiva con il Presidente francese. Invece a viale Mazzini, fra un cappuccino e l’altro ingollati al bar del settimo piano, in queste ore ci si guarda con gli occhi spauriti sulle possibili reazioni di un Salvini o un Di Maio e le ripercussioni sul cosiddetto presidente Marcello Foa, a un’ospitata dell’inquilino dell’Eliseo.

Questa gente il giornalismo ignora cosa sia. Un conduttore della tua azienda intervista uno dei principali uomini del pianeta e tu non ci dormi la notte? Ma aridatece Ettore Bernabei!

Il problema è che la Francia è per Giggino quello che l’Inghilterra fu per Mussolini – si parva licet – cioè un nemico giurato. Il Regno del Male.

Pur essendo una “democrazia millenaria” – come disse Di Maio confondendo i galli con De Gaulle – il paese di Macron condensa in sé tutto ciò che i grillini detestano, a partire dal fatto che si tratta di un paese civile. Il ministro dello Sviluppo (sic) era persino andato a trovare nel cuore della Provenza un vecchio arnese fascista autoproclamatosi leader dei Gilet gialli, salvo poi scoprire che quello inneggia al colpo di Stato contro l’Eliseo e quindi è abbastanza fuori di testa oltre che fuori dalla legge.

E poi in questi giorni esplode il caso politico della Tav, con Parigi che si è rotta le scatole di questo fare e disfare dei gialloverdi – una farsa che ha come protagonista Toninelli, figuriamoci.

Di qui l’ansia dei capi della Rai: oddio, non è che Macron attaccherà il governo italiano? Per la miseria, non è che il nostro governo se la prenderà  con noi? Mamma mia, non è che quelli di sinistra (guidati da Fazio) ci faranno pagare la nostra occupazione manu militari di Tg1 e Tg2? Questa è diventata la Rai, una grande azienda pubblica che ha paura del Presidente della Repubblica francese. Rai, mai così in basso.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli