Ecco Ri Chun-hee, la signora in rosa di Kim

Focus

Da 40 anni è la storica annunciatrice della tv nordcoreana

Davanti a ogni notizia che riguarda il regime di Pyongyang c’è lei: jeogori rosa d’ordinanza, capelli raccolti, trucco teatrale, voce impostata e , a seconda del tipo di annuncio, severa, piangente, stentorea, entusiasta. Si chiama Ri Chun-hee l’anchorwoman più famosa della televisione nord coreana.

E’ un po’ la loro signorina buonasera, in servizio dal 1971, in pensione dal gennaio del 2012, ma a settant’anni suonati ancora la prediletta della dinastia Kim per dare al popolo le novità che valgono la pena di un’attrice del suo calibro.

E allora ecco che per dare un annuncino da nulla, come quello del nuovo test nucleare con la bomba a idrogeno, Kim Jong-un, terzo discendente della dinastia, ha voluto ancora una volta lei, la signora in rosa.

E’ la propaganda, bellezza.

Di nero in realtà si era vestita, in due occasioni. Si trattava di  informare i suoi connazionali della morte del padre fondatore del Paese, Kim II Sung, nel 1994, e della prematura scomparsa di suo figlio, Kim Jong-Il.

E lì, in quello studio televisivo, con uno sfondo di foreste della sua bella terra, Ri pianse in diretta lacrime amare.

Visto l’affetto dei nordcoreani per questa signora, talmente avvezza al potere da sopravviverci, senza epurazioni, per quarant’anni, il giovane Kim, leader attento alla sua immagine al punto da selezionare tra le sue pose solo quelle che gli conferiscono una certa autorità (ricorda qualcuno?), ha voluto proprio lei per dare gli annunci più delicati, quelli di cui va più orgoglioso, quelli che lo rendono una vera superpotenza: se c’è da dare notizia del lancio di un missile balistico intercontinentale o descrivere la perfetta riuscita del test nucleare, eccola lì, il Monte Paektu alle spalle e vai col tango.

Il fraseggio poi, è fantastico: il test dimostra “chiaramente l’alta precisione del programma di armamenti nord coreano”, la bomba è “di una potenza senza precedenti”, e, non da ultimo, rappresenta certamente una grande opportunità per raggiungere “l’obiettivo finale di completare la potenza nucleare dello Stato”.

Il segreto di Ri? La diva del piccolo schermo, un passato da attrice e una vita da patriota, lo ha rivelato in un’intervista :”Quando si danno le notizie in tv non bisogna gridare, ma parlare ai telespettatori in modo dolce”.

E’ il gentle touch di Ri, pare che sia una bomba di umanità.

 

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli