Olimpiadi 2026, Sala si sfila: “Le ragioni della politica stanno prevalendo su quelle sportive”

Focus

Il sindaco annuncia in una lettera al Coni la disponibilità di Milano a ospitare gare ed eventi, ma non a occuparsi dell’organizzazione

“Con rammarico constato che nella scelta della candidatura per i Giochi Olimpici e Paralimpici 2026 le ragioni della politica stanno prevalendo su quelle sportive e territoriali”. A poche ore dal voto finale del Consiglio nazionale del Coni il sindaco di Milano Beppe Sala in una lettera inviata al presidente Giovanni Malagò ribadisce il proprio disappunto per la decisione della candidatura congiunta Milano-Torino-Cortina senza una città capofila.

“Per spirito di servizio al Paese – prosegue Sala – Milano conferma la sua disponibilità, ove richiesto, solo come venue di gare o eventi” ma si sfila dalla governance dell’evento “stante le attuali condizioni”. Quindi Milano non farà parte dell’organizzazione, ma è disponibile a ospitare gare ed eventi.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli