Salvini-Berlusconi, scontro sulla Fornero. Rottura vicina?

Focus

I due leader continuano ad avere idee diverse su tutto, ma sulla legge Fornero potrebbe realmente consumarsi la rottura

Berlusconi dichiara una cosa, Salvini risponde il contrario e viceversa. Ormai da giorni è questo il copione tra i leader di Forza Italia e Lega. Sarebbero anche alleati per governare insieme, ma questa alleanza non si nota. Infatti le opinioni spesso sono talmente diverse che più che uniti per andare al governo del Paese, sembrano due avversari politici che si fanno la guerra. Dopo i dazi, i vaccini, il Niger e così via, è di nuovo l’abolizione della legge Fornero al centro della contesa tra i due.

Abolire la Fornero solo in alcuni casi

Per Berlusconi anticipare l’accesso alla pensione rispetto agli attuali 67 anni sarà possibile “solo in alcuni casi, individuati con equità, e per un periodo di tempo limitato”. Perché un intervento di questo tipo “non stravolgerebbe i conti dell’Inps e non avrebbe naturalmente i gravi effetti sui conti previdenziali che si determinerebbero se invece si abbassasse l’età di accesso alla pensione per sempre e per tutti”.

Punto fondamentale

Per Matteo Salvini invece l’abolizione della legge Fornero è un punto fondamentale, d’altronde è da tre anni che lo ripete come un mantra in ogni occasione. E così all’ennesima frenata dell’ex Cavaliere questa volta il leader leghista ha risposto con veemenza: “A Berlusconi dico ‘Patti chiari, amicizia lunga’. Via la legge Fornero. E’ il primo punto del programma del centro-destra che abbiamo firmato tutti. La prima legge che il governo Salvini cancellerà è la legge Fornero, su questo non c’è discussione aperta possibile”.

Ferri corti

Dunque Berlusconi e Salvini sono nuovamente ai ferri corti e dimostrano ogni giorno di più che l’alleanza stipulata è solo un accordo di facciata che dal 5 marzo inesorabilmente si scioglierà. Le idee politiche dei due, le proposte non sono per nulla sovrapponibili. Il loro è un patto elettorale, un inganno nei confronti dei cittadini, con il solo fine di conquistare più seggi possibili all’uninominale, dove senza essere alleati avrebbero raccolto solo poche briciole.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli