Salvini ha deciso di mollare Di Maio e di votare a ottobre

Focus

Il leader leghista sembra aver deciso di tornare alle urne a ottobre.Gli ultimi giorni di continue polemiche tra i gialloverdi non fanno presagire un lungo futuro per il governo

Salvini avrebbe deciso: si vota a ottobre. Lo racconta oggi sul Corriere della Sera Francesco Verderami. Il giornalista porta come prova una confidenza fatta dal vicepremier all’assessore leghista di Catania Fabio Cantarella.

“Sarai il nostro capolista per il Senato. E preparati perché si vota a ottobre”. Così l’esclusione di Cantarella dalle liste per le Europee avrebbe un senso. Ma Verderami parla anche di Pierferdinando Casini, a cui sarebbe arrivata la voce

Martedì scorso in Transatlantico Casini ha dato l`impressione di saperne qualcosa, se è vero che ha invitato un gruppo di deputati del Pd a tenersi pronti: “Salvini vuole votare a ottobre”. L`ex presidente della Camera, convinto fino ad allora che “quei due a Palazzo Chigi la poltrona non la molleranno”, anticipava ciò che pochi giorni dopo – sotto l`effetto dell`adrenalina per il caso Siri – avrebbero ripetuto autorevoli esponenti del Carroccio. Si vedrà se Salvini darà seguito alla decisione dopo le Europee, ma è certo che non ha più argomenti da opporre a quanti nella Lega (cioè tutti) lo esortano a staccarsi da Di Maio. E il quadro politico complessivo, non il singolo caso giudiziario ad aver incrinato l`azione di un governo che minaccia di compromettere il disegno del partito.

Ora ancora sono voci di corridoio, poco più che indiscrezioni, ma l’escalation degli ultimi giorni fa pensare che la strada possa essere quella. Ora si dovrà capire se il Presidente della Repubblica permetterà, nel caso in cui Salvini abbia veramente deciso, di votare ad ottobre. In quel periodo si dovrà licenziare una legge di Bilancio che potrebbe essere lacrime e sangue, e diciamo non sarebbe propriamente il momento adatto per recarsi alle urne, con il rischio che tra gli adempimenti e la formazione di un governo si arrivi a dicembre inoltrato.

Ma forse è proprio in vista di una manovra lacrime e sangue che Salvini ha deciso di anticipare. Sfruttare il momento positivo, senza il fardello della manovra che mette pesantemente la mano in tasca degli italiani potrebbe essere l’ennesima strategia elettorale del leader leghista. Il tutto senza pensare agli italiani.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli