Salvini contro Mattarella: “Il fascismo fece cose buone”

Focus

Il capo dello Stato aveva detto: “Il fascismo non ebbe meriti”

A 24 ore dal discorso di Sergio Mattarella nel quale il Presidente ha osservato una volta per tutte che “il fascismo non ebbe meriti”, ecco che Matteo Salvini affermare l’esatto contrario con i soliti luoghi comuni.

“Che durante il periodo del fascismo siano state fatte tante cose, è stato per esempio introdotto il sistema delle pensioni o le paludi bonificate, è un’evidenza. Poi le leggi razziali e altre follie sono altre cose”‘ ha affermato il segretario della Lega a “Circo Massimo” su Radio Capitale.

“Io preferisco la democrazia e odio le dittaure di qualunque segno”, ha tenuto poi a precisare.

Sembra proprio che il capo leghista non abbia compreso l’essenza del discorso del Capo dello Stato, teso a porre una parola definitiva contro ricorrenti discorsi revisionisti e relativisti. Come quello riproposto da Salvini, sempre più a caccia dei consensi di destra e probabilmente anche di estrema destra.

Ma non è detto che contraddire Mattarella su un punto così delicato della nostra storia si rivelerà un’abile mossa elettorale.

 

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli