Salvini sempre peggio, Mattarella vittima del suo turpiloquio quotidiano

Focus

Durissima reazione del Pd: “Non conosce civiltà”

Moltissimi giovani vanno all’estero perché “non hanno più speranza, non vedono un futuro. Vanno a Londra, vanno in Argentina, vanno in Australia, vanno in Sudamerica… con i documenti a posto, non con i barconi a fare casino. Questo lo dico a quel fenomeno di Mattarella che è andato a dire agli italiani in Argentina ‘gli immigrati sono una risorsa’. Sciacquarsi la bocca, Mattarella, prima di parlare dei milioni di italiani che sono stati costretti a emigrare nel mondo”.

Matteo Salvini non si smentisce mai e nel suo abituale (e stanco) turpiloquio su Facebook questa volta se la prende con il presidente della Repubblica. Il solito concentrato di banalità, luoghi comuni e insulti sparati a casaccio. E’ questo lo stile del leader della Lega, che proprio non riesce ad esprimere un concetto politico senza scadere nella mediocrità. Se non stessimo parlando del leader di un partito accreditato come la terza/quarta forza politica del Paese, ci sarebbe da derubricare il consueto delirio con una semplice risata.

Nel suo raffinato quanto ipocrita “ragionamento”, il ‘felpato’ aggiunge che i nostri emigrati “hanno portato la nostra cultura, il nostro lavoro nel mondo. Senza chiedere 35 euro al giorno, il wifi, il cappellino, il telefonino, le scarpe da tennis, senza dire ‘non mi piace la pastasciutta, non mi piace la polenta. A casa, a casa, altro che balle!”. Salvini non deve proprio avere recepito il messaggio inviatogli domenica scorsa dai cittadini francesi che hanno affossato il suo mito e modello politico Marine Le Pen.

Durissima la reazione del Pd. “Il Presidente Mattarella sul tema dei migranti ha usato ancora una volta parole per esprimere posizioni ricche di umanità e serietà. Di visione globale e difesa dell’interesse del Paese. Posizioni che rappresentano al meglio un’Italia civile, rigorosa e, appunto, umana. Che chiede a tutti i Paesi, all’Europa, di fare fino in fondo la propria parte. Per questo Salvini lo attacca: dove stanno umanità, civiltà, rigore, lui sta dalla parte opposta“. Cosi’ Walter Verini, capogruppo del Pd in Commissione Giustizia della Camera.

Ora sarebbe carino che le stesse, nette, prese di posizione venissero prese da altre forze politiche, Forza Italia e Movimento 5 Stelle in primis.


 

card_nuova

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli