Sardegna, disastro maltempo

Focus

Una donna è dispersa nel Cagliaritano.A Uta sono state evacuate 57 persone. In tilt le ferrovie. Crolli e interruzioni stradali

Una donna è dispersa ad Assemini, nel Cagliaritano, dove imperversa il maltempo da ore. Salvo il marito e le tre figlie che erano in auto con lei. A Uta sono state evacuate 57 persone, sei delle quali accolte nelle strutture comunali. Il ponte di ferro, tra San Vito e Muravera, è stato chiuso dopo che l’acqua ha superato i 4 metri di livello. Ha ceduto l’argine del Flumini Uri in agro di San Vito. Preoccupazione per la diga del Cixerri, nella Sardegna Meridionale, dove è stato raggiunto lo stato di preallerta. Piogge intense anche nelle zone del Sulcis e nei territori dei comuni di Uta, Santadi e San Sperate. Ieri il crollo del ponte e una voragine hanno tagliato l’isola in due.

È una sorta di bollettino di guerra, quello del maltempo in Sardegna, in particolare nel sud dell’isola, dove anche stanotte è piovuto senza interruzione, mentre continuano i temporali cominciati due giorni fa.

 

Donna dispersa, proseguono le ricerche

Intanto, mentre proseguono le ricerche della donna dispersa questa notte, emergono alcuni particolari sulla vicenda. La donna si trovava in auto con il marito e le tre figlie: si stavano allontanando dalla loro abitazione, quando si sono trovati davanti un muro d’acqua. La strada, in località Sa Traia, era completamente allagata.

Il marito sarebbe sceso dalla vettura per controllare come andare avanti e l’auto è stata travolta dall’acqua e trascinata in un corso d’acqua.

I soccorritori, grazie anche all’ausilio di un elicottero, hanno trovato subito le tre figlie, mentre il marito è stato soccorso in piena campagna. L’auto della famiglia è, invece, stata trovata in una zona pianeggiante non lontano dai centri commerciali che sorgono alla periferia di Sestu.

La sindaca di Assemini, Sabrina Licheri, ha raccontato all’agenzia Ansa: “C’è stato segnalato quanto era accaduto intorno a mezzanotte e siamo subito andati sul posto, stava già piovendo ininterrottamente da diverse ore, il Coc si era attivato e avevamo eseguito alcuni soccorsi. Abitano in campagna, vicino a un fiume e probabilmente si sono spaventati e sono usciti. Ieri sera non smetteva di piovere abbiamo soccorso altre persone in campagna, alcune erano rimaste bloccate in casa. Abbiamo anche soccorso altri automobilisti rimasti bloccati con le auto. Le ricerche della donna stanno proseguendo, speriamo di avere una bella notizia“.

Un’altra donna è stata ieri protagonista di un salvataggio: era incinta e le si sono rotte le acque a Capoterra, semi-isolata a causa dei crolli sulla Statale 195. È stata scortata da una volante della polizia al Policlinico di Monserrato, in provincia di Cagliari, dove poi ha partorito.

 

Crolli e strade chiuse

Sono chiuse totalmente al traffico almeno cinque strade principali: la strada provinciale 4 Sestu-San Sperate e la Sestu-Assemini; nel comune di Uta la strada provinciale n.1. La Statale 195 è interrotta dal km 9 al km 11, dove si è verificato il crollo di una parte della carreggiata. A Capoterra la strada comunale è chiusa dalla rotatoria sulla statale 195 al centro abitato, mentre è chiusa nel comune di Castiadas la strada provinciale n. 20. Inoltre, la nuova statale 125 è allagata in più punti e si sono verificati smottamenti all’altezza di Costa Rei, nella Sardegna sud orientale.

L’immagine del crollo che si trova nei siti web e nei giornali oggi in edicola, riguarda il crollo di un pezzo della strada provinciale 91, che collega Uta e Capoterra: ha esondato la laguna, situata a lato della Statale.

Bombe d’acqua e temporali anche in Ogliastra: una quindicina di persone sono rimaste fuori dalle loro abitazioni nella notte a Tertenia, nella località marina di Foxi Manna. A causa dell’alto livello dell’acqua nella strada, sono dovuti intervenire i vigili del Fuoco per riportarle nelle loro case. Sempre a Foxi Manna una coppia di olandesi ha chiesto aiuto ai vigili per recuperare il loro camper parcheggiato in un’area di sosta allagata, vicina alla spiaggia.

 

Da stamattina in tilt anche le ferrovie

È interrotta dalle 7 di oggi la linea ferroviaria tra Cagliari e San Gavino, a causa delle forti precipitazioni che stanno interessando il Sud Sardegna. Il guasto agli impianti di segnalamento è stato provocato dai fulmini nel tratto tra Sanluri e Samassi. Si registrano ritardi dai 20 ai 60 minuti. Interrotta dalle 7,30 anche la linea tra Decimomannu e Iglesias per l’erosione della massicciata ferroviaria. Allagato il sottopasso ferroviario di Macomer. I tecnici sono a lavoro per ripristinare le linee e si cerca di supplire ai disagi con corse sostitutive in autobus.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli