Satana a Sanremo? Ci pensa Salvini a sconfiggerlo

Focus

Sembra uno scherzo e invece è tutto vero

Pensavamo di averle sentite tutte sul festival di Sanremo e invece al peggio non c’è mai fine. E così, nel 2019, ci troviamo a discutere del fatto che forse Virginia Raffaele, una delle conduttrici di questa edizione del Festival, dal palco avrebbe invocato Satana. Una strega, in verità e non una talentuosa imitatrice e attrice. La polemica è partita dalle dichiarazioni Don Aldo Buonaiuto,  sacerdote della Comunità Giovanni XXIII fondata da Don Oreste Benzi e coordinatore del servizio nazionale Antisette, ma sul tema sono intervenuti anche alcuni esponenti politici (perché?)

I fatti

Tutto è partito con lo sketch del grammofono. Virginia Raffaele aveva cominciato a cantare “Mamma” di Beniamino Gigli, modulando la voce come se uscisse proprio dal grammofono. Il giradischi però si inceppa e la Raffaele, con maestria, ha simulato delle distorsioni del suono, alterando la sua voce. E a quel punto ha pronunciato per 5 volte il nome di Satana. Una gag che non è affatto andata giù a Don Aldo Buonaiuto che ha preteso che l’attrice chiarisse, perchè ci sono tante “persone che soffrono a causa della presenza del maligno”.  “Non si è tenuto conto della fede dei tanti cristiani che seguivano uno dei programmi più amati dagli italiani – prosegue il sacerdote nella nota che ha diffuso – mancando così di rispetto specialmente alle tante persone che sono realmente oppresse dalle forze del male. Penso sia opportuno che la brava comica Virginia Raffaele spieghi il senso di questa sua esibizione e che si ritorni a riflettere sulle ripercussioni di certe scelte che non possono ritenersi apparentemente banali” ha poi concluso.

Vi sembrano dichiarazioni assurde?

Ebbene il ministro dell’Interno Matteo Salvini si è sentito in dovere di dire la sua anche su questo argomento, scrivendo su Facebook: “Non sottovalutiamo il problema delle sette sataniche, con tutti i problemi connessi. Ascoltiamo con attenzione gli esperti che ci aiutano a combattere il fenomeno”. Ora non vogliamo di certo sottovalutare i fenomeno ma è davvero questo il caso o forse siamo semplicemente rasentando il ridicolo?

La cosa che stupisce è che Matteo Salvini, come i suoi colleghi pentastellati, non fanno quasi mai dichiarazioni senza un tornaconto: in questo caso a chi si rivolge il vicepremier? Chi vuole impaurire? Dove vuole arrivare? La risposta potrebbe essere inquietante. Analizza Giuditta Pini, deputata Pd: “La Lega è un partito di estrema destra, spesso ce ne dimentichiamo o meglio, è Salvini che cerca di farcelo dimenticare, ma questo è un governo che, tramite i suoi ministri, supporta e viene supportato, tra gli altri, da associazioni con posizioni contro la comunità lgbt, le donne e le minoranze. Salvini questo non può dirlo apertamente per non perdere i voti dei moderati, ma usa i social network per mandare messaggi ai suoi sostenitori più radicali: frasi del duce per i neo fascisti, link a siti di bufale per i complottisti e per i cattolici fondamentalisti posta link a In Terris, giornale on line che è sostenuto tra gli altri da associazioni ultra cattoliche e famose per le loro posizioni oltranziste”.

Salvini posta un articolo in cui si sostiene che Virginia Raffaele avrebbe invocato Satana durante Sanremo.Molti ne…

Pubblicato da Giuditta Pini su Mercoledì 13 febbraio 2019

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli