E su Twitter va in scena lo scontro tra Meloni e Gassman sui migranti

Focus

Duello social tra l’attore e la leader di Fratelli d’Italia

È bastato un tweet e una foto per scatenare il duello tra Alessandro Gassman e Giorgia Meloni. A far partire il singolar tenzone una foto d’epoca di coltivatori di cotone, probabilmente nell’America della schivitù. A twittarla è l’attore romano che scrive: “Senza migranti il paese si ferma. Buon tutto”. Dopo poco gli risponde la leader di Fratelli d’Italia: “Ho già sentito la storia degli africani che servono nelle piantagioni. La tua umanità radical chic mi lascia senza parole”.

Insomma per la Meloni il commento di Gassmann va incorniciato nello stereotipo del radical chic. Ma lui non ci sta e, con una certa pazienza, spiega: “Non sono radical e non sono chic, dico quello che penso è rispondo a tono quando serve. Chi lavora nei campi senza contratto è uno schiavo”.

Alla risposta dell’attore, Meloni replica rimproverandogli un “assordante stridore di unghie sul vetro”. Ma Gassmann non cede alla provocazione, e se ne tira fuori in gran stile : “Ahahahahahahhh!! Grande! Malgrado tutto ti rispetto perché ti riconosco una onesta intellettuale rara anche dall’altra parte.”

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli