Catania, sequestrati a Ciancio beni per 150 milioni di euro

Focus

Nella maxioperazione, eseguita su richiesta della Direzione distrettuale antimafia, confiscati tra l’altro giornali e tv, oltre a conti correnti e polizze

Almeno 150 milioni di euro. E’ il valore dei beni confiscati questa mattina – e ancora in corso di quantificazione – al noto imprenditore ed editore, direttore del quotidiano La Sicilia, Mario Ciancio Sanfilippo.

L’operazione è avvenuta in seguito al decreto di sequestro e confisca emesso dal Tribunle di Catania su richiesta della Direzione distrettuale antimafia. Il provvedimento, eseguito dai Carabinieri del Ros e del Comando Provinciale di Catania, riguarda tra l’altro il quotidiano ‘La Sicilia’, la maggioranza delle quote della ‘Gazzetta del Mezzogiorno’ di Bari e due emittenti televisive regionali, ‘Antenna Sicilia’ e ‘Telecolor’, oltre a conti correnti, polizze assicurative, 31 società, quote di partecipazione detenute in ulteriori 7 società e beni immobili .

Il Tribunale ha nominato dei commissari giudiziari per garantire la continuazione dell’attività del gruppo.

L’imprenditore Mario Ciancio Sanfilippo è attualmente sotto processo per concorso esterno in associazione mafiosa.

I dettagli dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà domani, alle 11.30, presso la sala stampa della Procura etnea.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli