Autunno, è tempo di serie tv: eccone 5 da tenere d’occhio

Focus

Dalle serie antologiche alle sitcom: in questo fine 2017 pieno di novità, abbiamo scelto cinque titoli da non perdere

Sì, è vero, Game of Thrones è finito e ora bisognerà aspettare forse fino al 2019 per vedere l’ottava e ultima stagione, ma in compenso è tornato Narcos (anche se senza Pablo Escobar). E sono tante le serie tv inedite che inizieranno a breve e che promettono piuttosto bene. Ecco cinque titoli che secondo noi non si possono perdere: tre sono inediti ma dalle premesse stanno creando delle aspettative molto alte. Due sono dei grandi ritorni che non deluderanno.

Babylon-Berlin
Ci aveva convinto molto la serie tv Deutschland 83 quindi vogliamo dare fiducia anche a Babylon-Berlin, ambientata tra il lusso sfrenato e l’estrema povertà della Berlino anni ’20. Magari avremo la conferma definitiva del fatto che in Germania si producono anche serie tv ben fatte e non solo Il commissario Rex. La serie divisa in due stagioni da otto puntate andrà in onda tradotta o in lingua originale sottotitolata su Sky Atlantic a partire dal 13 ottobre. A produrla tre grandi nomi: X Film Creative Pool, ARD, Sky e Beta film. Anche i registi sono tre: Tom Tykwer (che ha diretto film come Lola corre, The International e Profumo – Storia di un assassino), Achim von Borries ed Henk Handloegten. L’opera ispirata al libro di Volker Kutscher, Der nasse Fisch (Il pesce bagnato, edito in Italia da Mondadori), è stata presentata anche al Festival di Berlino 2017. Il protagonista è l’ispettore Gereon Rath (Volker Bruch) alle prese con un delicato caso di pornografia e mafia che lo costringerà a entrare in contatto con gli ambienti di droga e corruzione. Babylon Berlin immortala “un momento di cambiamento politico, solo pochi anni prima dell’ascesa dei nazisti, e mentre nessuno aveva la più pallida idea di quello che doveva arrivare, in giro per la città era tutto in ebollizione”, ha spiegato Tom Tykwer.

The Deuce
Anche la serie di David Simon e George Pelecanos racconta storie di prostituzione e degrado, ma nella New York degli anni ’70. La prima stagione debutterà il 10 settembre su HBO (otto episodi in tutto), a ottobre in Italia. L’interesse è soprattutto per l’ottimo cast che vede protagonisti James Franco e Maggie Gyllenhaal. Il primo nel doppio ruolo di Vincent e Frankie Martino: l’attore interpreterà due fratelli gemelli collusi con la mafia come già aveva fatto magistralmente Ewan McGregor nell’ultima stagione di Fargo. Gyllenhaal, invece, vestirà i panni della prostituta Eileen “Candy” Merrell che vuole lasciare la strada per la pornografia. Vediamo se la serie avrà più successo di altre due serie simili e molto ben realizzate ma che hanno avuto poco seguito e sono state cancellate come Vinyl creata da Mick Jagger, Martin Scorsese, Rich Cohen e Terence Winter e The Get Down di Baz Luhrmann e Stephen Adly Guirgis.

Suburra
Tra le fiction italiane c’è grande attesa per la serie prodotta da Netflix e ispirata, come il film, al romanzo di Giancarlo De Cataldo e Carlo Bonini. La regia questa volta non è di Stefano Sollima ma di Michele Placido, Andrea Molaioli e Giuseppe Capotondi. La prima stagione, composta da 10 episodi, sarà disponibile a partire dal 6 ottobre. Non si tratta di un esordio per Gomorra, ma anche la serie ideata da Roberto Saviano e prodotta da Sky sta per tornare. : ritroveremo la erie tv a novembre, ma con un nuovo regista.

Black Mirror
Non è una novità, ma è sicuramente una serie da non perdere. Trattandosi di una serie antologica, chi non ha mai visto le stagioni precedenti può seguirla senza problemi, anche se consigliamo vivamente di recuperare anche gli episodi degli anni precedenti perché sono tanti capolavori. Black Mirror arriverà entro la fine del 2017, anche se la data non è stata ancora ufficializzata. Come le scorse stagioni, il format è sempre lo stesso: una serie di episodi senza alcun collegamento l’uno con l’altro; ogni storia inizierà e finirà nel tempo di quella puntata. Ecco i titoli della quarta stagione.
Arkangel con Rosemarie Dewitt, Brenna Harding e Owen Teague. L’episodio è diretto da Jodie Foster.
Black Museum con Douglas Hodge, Letitia Wright e Babs Olusanmokun. L’episodio è diretto da Colm McCarthy.
Crocodile con Andrea Riseborough, Andrew Gower e Kiran Sonia Sawar. L’episodio è diretto da John Hillcoat.
Hang the DJ con Georgina Campbell, Joe Cole e George Blagden. L’episodio è diretto da Tim Van Patten.
Metalhead con Maxine Peake, Jake Davies e Clint Dyer. L’episodio è diretto da David Slade.
USS Callister con Jesse Plemons, Cristin Milioti, Jimmi Simpson e Michaela Coel. L’episodio è diretto da Toby Haynes.
Tutti gli episodi sono stati scritti da Charlie Brooker, l’ultimo in collaborazione con William Bridges.

Will e Grace
Ok, nemmeno questa è una serie tv inedita, ma si tratta comunque di una grande novità. O meglio, di un grande revival. Una sitcom storica sta per tornare e con tutti i vecchi protagonisti. Non sappiamo se l’operazione sarà un successo, ma solo per il fatto di aver riunito il vecchio cast merita di essere vista. Dopo otto stagioni di ottimi ascolti, dal 1998 al 2006, la nona stagione verrà trasmessa negli Usa dalla NBC partire dal 28 settembre. La serie di David Kohan e Max Mutchnick era scritta magistralmente, i personaggi sempre azzeccati, una sitcom che ha saputo tenere in modo efficace dall’inizio alla fine. Ora bisogna capire quale sarà la chiave del racconto della nona stagione e se i personaggi saranno ancora attuali dopo 11 anni di assenza. Il 31 agosto è uscito il nuovo trailer ma il video più bello è quello uscito a maggio con l’annuncio del grande ritorno.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli