I Simpson è la serie più longeva di sempre. Groening festeggia così

Focus

Strappato il primato a un altro telefilm al quale Matt Groening ha voluto riservare un omaggio a inizio puntata

Ricordate la prima puntata dei Simpson? In Italia aveva lasciato tutti stupiti per il linguaggio decisamente volgare e qualcuno aveva criticato anche il loro aspetto, definendoli “brutti”.

Sicuramente non rispondevano ai classici standard del “cartone animato” che avevamo in mente noi (quello Disney per capirci) e i dialoghi erano decisamente originali anche se si trattava di una serie animata non pensata di certo per i bambini. Eppure non solo ci siamo abituati a questi nuovi, strani personaggi gialli, ma ci hanno fatto anche tanto ridere. E lo faranno ancora.

E la serie tv ha raggiunto un record importante. È infatti andato in onda ieri sera negli Stati Uniti l’episodio 636 diventando così la serie più longeva di sempre.

Il telefilm creato da Matt Groening, giunto alla 29esima stagione e già rinnovato per la 30esima, ha superato così il record di 635 episodi detenuto finora da Gunsmoke, il western drama trasmesso dalla Cbs per 20 stagioni, dal 1955 al 1975 (per chi non lo conoscesse, ecco un video).

Ovviamente Groening non si è lasciato sfuggire l’occasione di omaggiare la serie degli anni Settanta. Ed ecco che l’episodio di ieri – Forgive and Regret – si è aperto proprio con una parodia di Gunsmoke. Un omaggio in salsa western in cui la piccola Maggie, con il suo immancabile ciuccio, uccide con un colpo di pistola lo sceriffo Matt Dillon, il protagonista del telefilm in bianco e nero interpretato da James Arness (che prese il posto di John Wayne, dopo il rifiuto dell’attore).

Vedi anche

Altri articoli