Siria, Dabiq strappata all’Isis da milizie filo-turche

Focus

L’offensiva di ribelli e milizie filo turche contro il centro controllato dallo Stato Islamico

I combattenti ribelli sostenuti dalla Turchia hanno conquistato la città di Dabiq, nel nord della Siria, finora controllata dai jihadisti dello Stato Islamico. Lo ha annunciato l’Osdh, l’Osservatorio siriano dei diritti umani. I ribelli hanno preso Dabiq “dopo che i combattenti dell’Isis si sono ritirati dall’area”.

Dabiq riveste una cruciale importanza ideologica per l’Isis perchè una profezia sunnita indica che sarà il teatro di una battaglia finale tra forze cristiane e musulmane.

La città di Dabiq è particolarmente importante sia per la posizione strategica tra Aleppo e il confine turco-siriano sia perché la città è il luogo dove, secondo una profezia, avverrà lo scontro finale tra islam e infedeli, con la vittoria dei musulmani.

Vedi anche

Altri articoli