Buono il sorteggio per Italvolley: contro Serbia e Polonia siamo favoriti

Focus

Gli azzurri a Torino per la Final six dei Mondiali, evitati Brasile e Stati Uniti

L’Italia di Chicco Blengini incontrerà la Serbia e la Polonia nella Final six del Mondiale di pallavolo.

Nell’altro girone a tre se la vedranno Brasile, Stati Uniti (unica formazione ancora imbattuta) e Russia. Si qualificano per la fase che vale le medaglie (29-30 settembre) le prime due dei due raggruppamenti.

Meglio Serbia e Polonia, pur molto forti, di Brasile e Stati Uniti – a nostro avviso le più forti – e anche della Russia , con la quale ce la siamo giocata alla pari cedendo solo al tie break.  La Polonia in particolare è campione d’Europa in carica ma la sconfitta contro la Francia (poi eliminata) dimostra che è battibile, mentre la Serbia è squadra solidissima che gli italiani dovranno affrontare con grande aggressività al servizio e a muro, fondamentali nei quali a tratti si è registrato qualche problema.

L’Italia si presenta alla Final six (che si disputerà al PalaIzoaki di Torino) con tutte le carte in regola. Ha vinto sempre, tranne – come detto – con la Russia di Mikhailov ma solo al quinto set, e persino le “riserve” hanno sconfitto l’Olanda nell’ultimo match giocato. Abbiamo i due grandi picchiatori, Zaytsev e Juantorena, in splendida forma, con lo zar che attualmente è forse il più forte opposto del mondo (con Mikhailov). Il libero Massimo Colaci si sta confermando al massimo della condizione.Abbiamo trovato, finalmente, due centrali di livello mondiale, Anzani e Mazzone. Qualche problema per Pippo Lanza, comunque sostituibile in maniera egregia da Gabriele Maruotti. E poi il grandissimo Simone Giannelli, il palleggiatore-regista, di certo il più grande alzatore della storia del volley italiano: e ha soltanto 22 anni!

Le partite-chiave potrebbero essere Italia-Polonia e Brasile-Usa. Dovessimo scommettere, punteremmo su una finale Italia-Brasile, rivincita della finale olimpica, quando perdemmo, e per chi è meno giovane della semifinale mondiale del 1990, quando battemmo i giallo-oro al quinto set a casa loro. A Torino giochiamo per l’oro.

 

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli