Strasburgo, è caccia al killer. Grave il giornalista italiano coinvolto

Focus

Il terrorismo la pista più verosimile. Toia: “Noi chiusi in Parlamento, notizie terribili”. Il portavoce del Pd a pochi metri dal luogo dell’attentato

E’ di tre morti, otto feriti gravi e cinque feriti leggeri l’ultimo bilancio dell’attentato compiuto ieri al Mercatino di Natale di Strasburgo.  L’autore della strage è stato identificato come Chérif Chekatt, 29 anni, criminale comune nato a Strasburgo ma di origine marocchina, già noto ai servizi di sicurezza. Il killer è riuscito a fuggire a bordo di un taxi dopo essersi scontrato a più riprese con le forze dell’ordine. Gli agenti avevano tentato di arrestarlo anche ieri mattina con un accusa di poco conto, estorsione, ma non erano riusciti a rintracciarlo.

Strasburgo, città nota per essere con Bruxelles una delle due sedi del Parlamento Europeo e di diverse altre istituzioni dell’Unione Europea è una città che a Natale si veste a festa, con mercatini e addobbi artistici, e per questo è molto frequentata da francesi e da turisti da tutta Europa. Dalle ultime notizie sarebbe ferito in modo grave Antonio Megalizzi, il giornalista italiano rimasto coinvolto nell’attentato. A quanto si apprende, il giovane, sarebbe in condizioni più serie di come trapelato ieri sera e si troverebbe ricoverato in terapia intensiva. Il giornalista si trovava a Strasburgo per la radio ‘Europhonica’, progetto internazionale promosso da RadUni (l’associazione italiana operatori radiofonici universitari) insieme alle radio universitarie di Francia, Spagna, Portogallo e Germania.

La strage

Le Monde ha una ricostruzione della sparatoria di ieri sera, secondo diverse testimonianze raccolte. L’attacco è iniziato alle 19:50, i primi colpi di arma da fuoco sono stati sparati nel quartiere del centro Carré d’Or, poi verso rue des Grandes-Arcades. L’uomo non sarebbe entrato nella zona vera e propria dei mercatini di Natale. C’è stata poi una sparatoria che ha coinvolto alcuni agenti di polizia di pattuglia nella zona. Un agente è stato ferito a una mano, mentre l’assalitore ha riportato una ferita a un braccio. Poi è fuggito a bordo di un taxi verso il quartiere di Neudorf, a sud di Strasburgo. Nella notte il tassista ha raggiunto un posto di polizia per fornire la propria testimonianza.

Le testimonianze

Ieri abbiamo sentito la capogruppo del Pd, Patrizia Toia, che ci ha riferito cosa stava accadendo a tutti i componenti del gruppo, tra deputati e assistenti.
“Qualcuno è bloccato nei ristoranti e con altri siamo chiusi nel Parlamento, ma dovremmo stare tutti bene. Se penso che solo ieri sera a quest’ora ero in giro per i mercatini con un gruppo di cento visitatori, ho i brividi. Le notizie che stanno arrivando sono terribili, qui le ultime notizie parlano di cinque morti”.

Roberto Cuillo, portavoce del gruppo Pd, si è trovato chiuso in un ristorante a poche centinaia di metri dalla zona dell’attentato.
“Siamo chiusi dentro perché chi ha sparato potrebbe essere ancora in giro – ci ha detto -. Nel frattempo qui fuori è un passaggio continuo di ambulanze e di polizia. Degli altri so che Simona Bonafè e Michela Giuffrida sono rimaste bloccate in un ristorante dove è saltata la luce, ma dovremmo stare tutti bene”.

Le motivazioni dell’autore dell’attacco non sono ancora note e saranno necessarie ulteriori indagini, e l’arresto dell’assalitore, per saperne qualcosa di più. Nel frattempo, Laurent Nunez, sottosegretario presso il ministero dell’Interno francese, ha spiegato che per ora non si può parlare di un atto di terrorismo e di essere molto prudenti a parlare di “attentato”. Nunez ha ricordato che l’autore dell’attacco era stato inserito tra i sorvegliati della polizia dopo avere notato una sua radicalizzazione in carcere, non perché costituisse un diretto pericolo per la sicurezza pubblica.

Ancora terrore, ancora paura: spari sulla folla ai mercatini di Natale a #strasburgo. Io e miei collaboratori stiamo bene ma purtroppo pare che ci siano diverse vittime

Publicerat av Pina Picierno Tisdag 11 december 2018

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli