Terrorismo, la lezione di Jacinda Ardem contro l’odio e il razzismo

Focus

La premier, subito dopo l’attentato che ha colpito il suo Paese, ha parlato di comunità e solidarietà dimostrando tutta la sua forza politica

Sarebbe stato ‘facile’ usare parole di odio. Sarebbe stato istintivo dividere il mondo fra buoni e cattivi. Proprio come ha fatto nel suo ‘piccolissimo’ Matteo Salvini che all’indomani della strage in Nuova Zelanda ha commentato dicendo che “l’unico estremismo che merita di essere attenzionato è quello islamico” (peccato che la carneficina di Cristchurch sia stato pianificato e messo in atto da suprematisti bianchi). Fortunatamente c’è anche un altro modo di fare politica. Lo ha dimostrato la premier neozelandese Jacinda Ardern, la prima Ministra donna più giovane della storia, in un discorso esemplare, che condanna ogni forma di odio e razzismo.

Sull’argomento leggi anche: “Attacco alle moschee, la follia del terrorismo colpisce ancora. 49 morti in Nuova Zelanda”

 

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli