Servizio del Tgr da Predappio, anche l’ad Salini chiede chiarimenti

Focus

Polverone sulla Rai dopo la messa in onda nel Tgr dell’Emilia Romagna del servizio sulla commemorazione di Benito Mussolini

Non è passato inosservato il servizio del tg regionale dell’Emilia Romagna, che ieri sera ha mandato in onda, nell’edizione della sera, la cronaca della commemorazione di Benito Mussolini a Predappio.

Dopo la presa di distanza da parte della direzione della Tgr, che ha definito l’operato “non consono alla linea editoriale della testata”, e le proteste dell’opposizione, che con Michele Anzaldi, segretario della commissione di Vigilanza Rai, ha parlato di “apologia del fascismo”, si è fatto sentire anche il direttore generale della Rai, Fabrizio Salini, che a quanto di apprende avrebbe manifestato una forte irritazione per l’episodio.

Salini, riferiscono fonti di agenzia, avrebbe visto il servizio e chiesto una relazione dettagliata al direttore della Tgr, Alessandro Casarin, chiedendo un’accurata relazione sui tempi e sulle modalità di realizzazione del pezzo.

Nel frattempo anche il comitato di redazione della testata regionale si è dissociato dall’accaduto, parlando in una nota di un Servizio Pubblico che “trova il suo fondamento nel Contratto di servizio, che è strettamente ancorato alla Costituzione italiana, antifascista e antirazzista”.

Sempre nella nota del Cdr è specificato che “la messa in onda dei servizi è stata decisa dal caporedattore” .

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli