Torna al cinema Spider-Man sognando di essere un Avengers

Focus

Un cast d’eccezione per il ritorno dopo il flop di The Amazing Spider-Man: Tom Holland, Robert Downey Jr. e Michael Keaton. Spider-Man: Homecoming, al cinema dal 6 luglio

Poster Spider-manTorna il supereroe più amato da grandi e bambini e lo fa con il nuovo film Spider-Man: Homecoming, nelle sale italiane dal 6 luglio. La scelta per interpretare il giovane Peter Parker è ricaduta su Thomas Holland, che aveva interpretato già il personaggio in Captain America: Civil War, un film che ha introdotto Spider-Man nell’universo Avengers.

Che Spider-Man possa essere protagonista in pianta stabile nei film dei Vendicatori lo si evince anche in Spider-Man: Homecoming dove sarà affiancato da Tony Stark/Iron Man, altro supereroe amatissimo, che sarà un po’ il suo mentore. Un film che si prospetta spettacolare e che potrebbe rilanciare il supereroe dopo il flop della serie The Amazing Spider-Man, interrotta dopo il secondo capitolo.

Il cast sarà d’eccezione dove oltre al giovane Tom Holland e Robert Downey Jr.  – rispettivamente Peter Parker/Spider-Man e Tony Stark/Iron Man, ci saranno Michael Keaton (il cattivo), Zendaya, Jon Favreau, Donald Glover, Tyne Daly e Marisa Tomei.

Sinossi: Il giovane Peter Parker / Spider-Man (Tom Holland), reduce da un clamoroso debutto in Captain America: Civil War, inizia a sperimentare la sua ritrovata identità da super-eroe in Spider-Man: Homecoming. Entusiasta della sua esperienza con gli Avengers, Peter torna a casa, dove vive con la zia May (Marisa Tomei), sotto l’occhio vigile del suo nuovo mentore Tony Stark (Robert Downey, Jr.). Peter cerca di tornare alla sua routine quotidiana – distratto dal pensiero di dover dimostrare di valere di più dell’amichevole Spider-Man di quartiere – ma quando appare l’Avvoltoio (Michael Keaton), tutto ciò a cui Peter tiene maggiormente viene minacciato.

 

 

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli