Chi sono le tre donne morte nell’incidente ferroviario

Focus

Pierangela Tadini, Giuseppina Pirri, Ida Maddalena Milanesi: sono le tre vittime del tragico incidente. Questa mattina erano sul treno che le avrebbe dovute portare a lavoro

Pierangela Tadini, Giuseppina Pirri, Ida Maddalena Milanesi. Sono i nomi delle tre vittime del tragico incidente di questa mattina, tre donne che stavano andando a lavoro a Milano. Ma la loro vita è stata stroncata a pochi chilometri dalla città, a Seggiano di Pioltello dove questa mattina il treno di pendolari è deragliato a causa del collasso di un binario. Il treno è uscito dai binari per un paio di chilometri, poi lo schianto che per le tre donne è stato fatale.

Pierangela Tadini aveva 51 anni ed era originaria di Caravaggio, nel bergamasco, ma residente a Misano di Gera d’Adda. Questa mattina era sul treno con la figlia, Lucrezia, di 18 anni. La ragazza si è salvata ma è rimasta ferita durante l’impatto, ora è ricoverata in ospedale.

Di Caravaggio era anche Ida Maddalena Milanesi, 61 anni. La donna era medico neurologo e dirigente all’Istituto Besta di Milano. Nata nel 1956, si era laureata in medicina all’università di Milano e si era poi specializzata in radiologia, neurologia e neurologia oncologica.

Giuseppina Pirri, di 39 anni, era ragioniera. Lavorava nel milanese ma viveva con i genitori a Capralba, paese in provincia di Cremona, ma confinante con Caravaggio e Misano. La donna era al telefono con la madre al momento dell’incidente. Poco prima dello schianto ha gridato: “Mamma, aiuto il treno sta uscendo dai binari”. Dopo il silenzio. La madre era stata intervistata questa mattina dal Corriere mentre si trovava sul luogo dell’incidente per avere notizie della figlia. “Mia moglie le ha detto scappa ma poi non ha sentito più niente – ha raccontato il padre, Pietro, in lacrime – Sono andato là e era ancora incastrata dentro al treno. Poi mi hanno detto che non ce l’ha fatta”.

Vedi anche

Altri articoli