Via libera in Senato al ddl concorrenza: ecco cosa cambia per i cittadini

Focus

Finocchiaro: “Un passo importante per un provvedimento che può aiutare imprese e famiglie”

Il ddl di iniziativa governativa sulla “Legge annuale per il mercato e la concorrenza” è stato approvato in prima lettura dalla Camera dei Deputati e modificato dalla 10ma Commissione (Industria, commercio e turismo) del Senato. Il 3 maggio 2017, la ministra per i Rapporti con il Parlamento, Anna Finocchiaro ha presentato in nome del Governo all’Assemblea di Palazzo Madama un emendamento interamente sostitutivo del testo del ddl, che ricalca in gran parte il testo approvato dalla Commissione, sul quale ha posto la questione di fiducia. Il testo torna quindi all’esame della Camera.

“L’approvazione in Senato, con un’ampia maggioranza di 158 voti favorevoli, rappresenta un passo importante per un provvedimento che può aiutare imprese e famiglie a contenere le spese e compiere più liberamente le proprie scelte di mercato”, ha commentato la Finocchiaro.

“Il Governo ha lavorato con grande attenzione per giungere a un risultato a lungo atteso – prosegue la ministra – e continuerà a farlo quando il provvedimento passerà all’esame della Camera, per favorirne l’approvazione definitiva. Non ignoro le difficoltà relative all’iter di un ddl così delicato e complesso, ma sono certa che sia interesse di tutti fare in modo che le norme in esso contenute entrino finalmente in vigore, prima di riaprire la discussione sulla possibilità di implementarle e sullo strumento più opportuno da utilizzare”.

Sono molte le novità previste dal ddl “Concorrenza”, così come approvato dal Senato, rivolte – come recita il testo – “a rimuovere ostacoli regolatori all’apertura dei mercati, a promuovere lo sviluppo della concorrenza e a garantire la tutela dei consumatori”. Ecco – a titolo d’esempio – alcune delle principali norme, ancora sottoposte al vaglio della Camera prima di una eventuale approvazione definitiva.

 

R.C. AUTO

Sconti obbligatori alla polizza in presenza di meccanismi antifrode (scatole nere) installati sulle vetture

Più trasparenza nelle polizze bonus-malus

Identificazione immediata dei testimoni nei sinistri con danni limitati alle cose

Tabella unica nazionale per i risarcimenti in caso di danni psico-fisici

Allineamento della durata delle assicurazioni per i rischi accessori a quella principale

 

FONDI PENSIONE

Possibilità di destinare solo una percentuale del Tfr alla previdenza complementare

Possibilità di anticipare la prestazione pensionistica di 5 anni (innalzabile fino a 10) nel caso in cui ci si trovi in uno stato di inoccupazione per più di 24 mesi

 

SERVIZI

Spese per il recesso del contratto o il cambio di operatore nei servizi di telefonia, reti televisive e comunicazioni elettroniche commisurate al valore del contratto e ai costi reali sopportati per la dismissione

Obbligo di indicazione delle spese di recesso all’interno del contratto

Procedure semplificate per la migrazione tra gli operatori di telefonia mobile

Possibilità di pagare l’accesso a luoghi di cultura, spettacoli e manifestazioni culturali attraverso l’addebito sul credito telefonico

Soppressione dell’esclusiva a Poste Italiane per la notifica degli atti giudiziari e le multe (requisiti saranno determinati dall’Agcom)

 

ENERGIA

L’eliminazione del regime di “maggior tutela” nell’erogazione di gas e luce è prevista dall’1 luglio 2019

Creazione di un portale web per la pubblicazione delle offerte di libero mercato per gas e luce

Possibilità di promuovere offerte commerciali su gas e luce per gruppi di acquisto

Monitoraggio e provvedimenti volti a raggiungere gli obiettivi necessari al superamento della “maggior tutela”

Le fatture relative al consumo di acqua dovranno essere basate almeno una volta l’anno sul consumo reale

Diritto alla rateizzazione delle maxi-bollette derivanti da problemi di fatturazione

 

PRODOTTI FINANZIARI

Predisposizione di un sito internet per confrontare le spese relative ai prodotti bancari più diffusi

 

LIBERE PROFESSIONI

Possibilità condizionata di un ingresso di soci di capitale negli studi legali

Nuovi criteri per stabilire il numero e la distribuzione dei notai sul territorio

Nuova disciplina per i notai relativa ai depositi su conto corrente delle somme ricevute

Possibilità di costituire associazioni di notai

Razionalizzazione degli archivi notarili e degli uffici distrettuali ispettivi

Apertura del mercato privato alle società di ingegneria

Obbligo per i professionisti di fornire ai clienti comunicazione scritta o digitale sul proprio compenso

 

FARMACIE

Possibilità per le società di capitali di essere titolari di farmacie

Rimozione del limite di 4 licenze per un singolo soggetto, sostituito con l’introduzione del limite del 20% delle farmacie esistenti nella stessa Regione o Provincia autonoma

Possibilità di fornire anche i farmaci ospedalieri (Fascia H)

Possibilità di ampliare gli orari e i turni di apertura

 

TURISMO

Nullità delle clausole che vietano alle strutture ricettive di praticare offerte migliori a quelle praticate attraverso apposite piattaforme

 

TRASPORTO PUBBLICO LOCALE

Obbligo per i concessionari di introdurre un servizio di biglietteria telematica

Richieste di rimborso più semplici

 

BENI CULTURALI

Liberalizzazione nella riproduzione dei beni bibliografici e archivistici, anche con mezzi digitali

Semplificazione della circolazione internazionale dei beni culturali, nel rispetto della tutela del patrimonio culturale italiano e della sua valorizzazione

 

TRASPORTO PUBBLICO NON DI LINEA

Delega al Governo per ammodernare la disciplina, contrastando l’abusivismo e tutelando i consumatori e la concorrenza

Delega al Governo per favorire la mobilità sostenibile e lo sviluppo delle smart city, favorendo in particolare l’installazione delle “scatole nere” sui mezzi di trasporto.

 

Si tratta solo di alcuni titoli, non esaustivi dei temi e dei contenuti del testo approvato in Senato e rivolto all’esame della Camera. Per approfondire meglio l’argomento, è possibile consultare il testo del maxi-emendamento approvato dal Senato.

 

Scheda a cura del Dipartimento per i Rapporti con il Parlamento


 

card_nuova

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli