Falcomatà: “Da Reggio Calabria i treni per la metro di Copenaghen”

Interviste

Il sindaco di Reggio Calabria: “La vicenda Hitachi dimostra che in Meridione si può investire con risultati eccellenti”

Sindaco Falcomatà, Hitachi ha annunciato una nuova commessa da 50 milioni per gli stabilimenti italiani, compreso quello di Reggio Calabria che da tempo produce ed esporta macchine driverless ad alta tecnologia

Direi che è un’ottima notizia, non solo per Reggio Calabria ma per l’italia, che conferma l’ottimo lavoro che è stato prodotto in questi anni e che in qualche modo certifica la buona riuscita dell’operazione che ha messo in rete gli investimenti privati, il lavoro del Governo e degli Enti locali, che hanno fortemente creduto alla possibilità di determinare un incremento produttivo in una fase in cui tutto sembrava remare a sfavore.

Lo stabilimento di Reggio sembrava sul punto di chiudere e invece oggi è una delle punte più avanzate della produzione industriale italiana

Guardi in questi anni ho avuto modo di visitare più volte lo stabilimento di Torre Lupo, toccando con mano la crescita di questa realtà. E’ uno degli insediamenti industriali storici della città. Nei mesi del passaggio da Ansaldo a Hitachi c’erano molti timori. In tanti hanno sollevato il dubbio che non fosse l’ennesima fregatura. Ma non è stato cosi. Ci abbiamo creduto. Ricordo che ero sindaco da qualche mese quando Hitachi ci presentò il piano industriale per i suoi investimenti. C’era chi temeva per le maestranze, chi paventava licenziamenti. Invece oggi possiamo affermare che non solo non è stato toccato nemmeno un posto di lavoro, ma che l’occupazione è anche aumentata grazie alla buona riuscita dell’operazione. Abbiamo riposto fiducia in quel progetto ed oggi siamo qui, a commentare una nuova commessa, l’ennesima, di ben 50 milioni di euro, per le nuove linee della metro di Copenaghen.

Oltre ad essere uno dei simboli della rinascita di Reggio Calabria, Hitachi oggi è una delle realtà più solide del Paese, quasi un modello per gli investimenti produttivi in Italia

La nuova commessa è l’ennesima conferma delle enormi qualità messe in campo in questi anni. Non è un caso se i treni delle metropolitane di mezzo mondo, da Taipei a Honolulu, da Lima a Copenaghen, siano stati prodotti a Reggio Calabria. Ma al di là degli aspetti tecnologici legati alla produzione credo che il segreto del successo stia proprio nella capacità di incentivare le tante risorse umane e professionali, per la stragrande maggioranza reggine, che operano ogni giorno all’interno di quella struttura. Ciò che segna il vero valore aggiunto alla produzione, sono le capacità, l’esperienza e l’enorme passione con le quali i tecnici reggini lavorano ogni giorno sulla filiera produttiva. Ogni volta che visito lo stabilimento ho modo di apprezzare lo spirito di squadra che si respira al suo interno. I quadri, i tecnici, gli operai sono orgogliosi di lavorarci. Ed io credo che questo senso di appartenenza e di identità si trasmetta in qualche modo anche nel lavoro e nella qualità dei prodotti.

Passione, spirito di squadra, identità. Sono valori che hanno a che fare con un senso di cittadinanza che va oltre la produzione. La fabbrica Hitachi è un po’ un simbolo per Reggio

Esattamente, è proprio cosi. L’anno scorso abbiamo voluto premiare la grande famiglia di Hitachi, con il San Giorgio d’oro, la massima benemerenza cittadina. Non è stato solo un premio all’eccellenza produttiva. Quello che abbiamo voluto sottolineare è il metodo, che qui da noi vale davvero tanto. La vicenda Hitachi dimostra che a Reggio Calabria si può investire con risultati eccellenti. E’ un messaggio anche verso nuovi investitori che guardano con interesse al nostro territorio. La nostra è una città ricchissima di potenzialità, spesso purtroppo inespresse. Mi riferisco al settore industriale, ma anche a quello turistico, alle infrastrutture. Reggio è un mercato certamente ancora debole ma che ha enormi margini di crescita. E lo dimostrano gli investimenti prodotti in questi anni. Io credo che il ruolo di un’istituzione come la Città Metropolitana deve essere quello di rendere attrattivo il territorio. E’ quello che abbiamo fatto ed i risultati cominciano a parlare da sé.

Vedi anche

Altri articoli