Hotel Roma, Amatrice

Opinioni

La migliore amatriciana si faceva lì, ora è crollato tutto

Se chiedevi “scusate, dove si mangia la migliore amatriciana?“, la gran parte dei sabini ti rispondeva “all’Hotel Roma, a Amatrice”. Già, l’hotel  Roma faceva una amatriciana a regola d’arte. Fino a ieri sera.

Non c’è più, ora. Il terremoto l’ha assassinato.

Ieri sera c’era molta gente a cena, nella grande sala (foto) tintinnante di bicchieri e piena d’odore di buono, perché fra l’altro è la settimana dell’amatriciana, proprio nel paese che ha inventato un condimento famoso nel mondo. Guanciale, pomodoro, pecorino, pepe: e il gioco è fatto.

Le storiche discussioni su pecorino o parmigiano – o se la vera amatriciana sia con i bucatini o gli spaghetti – alla fin fine contano poco. Prevalgono i “pecorinisti”. E i sostenitori del bucatino (ma conosciamo ristorantini nella zona  che non hanno dubbi: spaghetti!).

In ogni caso, una visitina all’hotel Roma era d’obbligo, per gli amanti della amatriciana. Una gioia, era.

Hanno tirato fuori due corpi, oggi, ma i commensali ieri sera erano una settantina. Gli ultimi, accidenti.

 

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli