Il qualunquista Saviano attacca tutti e quindi nessuno

Opinioni

Tutti sono colpevoli quindi nessuno è colpevole: un cortocircuito che lo scrittore ha giustamente criticato tante volte

La critica contro tutti i partiti, senza eccezione alcuna, di Roberto Saviano porta a una sola conseguenza logica: tutti colpevoli, nessun colpevole.

E’ un meccanismo che Saviano conosce bene, perché in Italia ha funzionato per decenni soprattutto su misfatti che lo scrittore napoletano ha squadernato nella sua opera, un cortocircuito che egli ha criticato mille volte, e giustamente.

Ecco il post di Saviano su Facebook.

saviano-screenshot

 

Tutti responsabili, dunque. Monica Cirinnà e Maurizio Gasparri. Anna Finocchiaro e Roberto Calderoli. Tutti uguali. Un po’ qualunquista. Soprattutto, non serve a niente.

 

 

 

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli