A noi la sfida del riscaldamento globale, prima che sia troppo tardi

Opinioni

Sta a noi guidare una rivoluzione, la riconversione a una economia a bassissimo impatto di carbonio per arrivare a zero emissioni nette al 2050 come previsto dall’accordo di Parigi

Condivido profondamente il richiamo fatto da Walter Veltroni: essere ambientalisti oggi vuol dire rendere concreti i valori della sinistra, lavorare per lo sviluppo e la creazione di lavoro, per la giustizia sociale, per la pace.

Abbiamo fatto molto in questi anni. In questa legislatura abbiamo approvato leggi attese da anni come la legge sugli ecoreati e reso più sistematici gli incentivi per sostenere l’efficienza energetica. Con il governo Renzi abbiamo ottenuto un risultato fondamentale che non valorizziamo abbastanza e cioè l’adozione all’unanimità nel semestre di presidenza italiana del consiglio europeo del pacchetto clima energia al 2030, base del nostro impegno nel quadro dell’accordo di Parigi ed è in vista la nuova strategia energetica nazionale che contiene ad esempio l’impegno ad abbandonare il carbone, il combustibile fossile più inquinante, nella produzione italiana di energia a partire dal 2025 e sarà legata ad un piano clima energia.

Dobbiamo essere all’altezza della sfida straordinaria che abbiamo davanti e che le cronache terribili di questi giorni richiamano in tutta la sua drammaticità. La nostra è la generazione che deve fermare il riscaldamento globale e i prossimi anni sono decisivi. Rischiamo di arrivare troppo tardi. Dobbiamo fermare la corsa delle emissioni di gas serra e abbiamo già la possibilità tecnologica di cambiare profondamente l’energia, la mobilità, l’attività industriale, l’agricoltura, ogni settore dell’attività economica e i nostri consumi.

Sta a noi guidare una rivoluzione, la riconversione a una economia a bassissimo impatto di carbonio per arrivare a zero emissioni nette al 2050 come previsto dall’accordo di Parigi. È nelle nostre corde. È il Partito democratico che ha sempre avuto a cuore lo sviluppo sostenibile e l’inclusione sociale e metteremo in questa sfida tutto il nostro impegno.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli