La tentazione di dividersi

Opinioni

Queste esperienze insegnano che le divisioni a sinistra non sono sempre inutili o dannose, se esse sono motivate da grandi fratture ideologiche e diverse visioni strategiche

Chiunque sia interessato a preservare e rilanciare il progetto della sinistra europea non può ignorare una questione enorme che ostacola questo progetto: la tentazione di dividersi. Accade in Germania, dove la possibilità della Spd di conquistare la cancelleria è compromessa dalla presenza della Linke. Accade in Spagna, dove gli elettori di sinistra si dividono tra Psoe e Podemos. Ed è accaduto in Francia. In molti casi queste divisioni sono il riflesso di una frattura profonda tra due visioni dell’economia e della società. Ad esempio, la Linke ha un progetto radicalmente alternativo alla Spd, e u n’unione tra queste due formazioni sarebbe un segnale di confusione e incertezza. È improbabile che un fronte comune tra Spd e Linke possa aumentare le possibilità di Schulz di accedere alla cancelleria. Mitterand conquistò la presidenza in Francia negli anni ’80 con un fronte comune delle sinistre che includeva il Pcf, ma la sua forza elettorale fu ben presto frantumata dalle ambiguità e dagli errori strategici causati dalla necessità di tenere insieme visioni contrapposte. Da allora, i socialisti francesi si sono liberati dell’illusione frontista e sono diventati una vera forza di governo, pur tra errori e sconfitte. Queste esperienze insegnano che le divisioni a sinistra non sono sempre inutili o dannose, se esse sono motivate da grandi fratture ideologiche e diverse visioni s trate giche

Continua a leggere

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Ricevi le notizie di Democratica una volta al giorno direttamente nella tua email.

Vedi anche

Altri articoli