Quel legame speciale di noi italiani con Nizza

Opinioni

Eravamo francesi dopo l’attacco a Charlie Hebdo e al Bataclan. Lo siamo ancora di più oggi

Il sangue e l’orrore sulla Promenade des Anglais, che da giovedì sera sono impressi negli occhi di tutti noi, non potranno essere cancellati. Il terrorismo, che ancora prima del Bataclan ha dichiarato guerra alla nostra vita, alle nostre abitudini, alle libertà, ha voluto colpire uno dei luoghi-simbolo dell’integrazione: Nizza, la sua splendida passeggiata che un secolo fa era appannaggio solo di ricchi europei che svernavano in Costa Azzurra ma che da molti decenni è il naturale, luminoso punto di incontro di tanti colori.

Continua a leggere

Vedi anche

Altri articoli